BANDO "PREMIO CARLO GAJANI" 2018

* EDIT: la scadenza del bando è prorogata al 3 settembre.

Il Premio Carlo Gajani, istituito dalla Fondazione Carlo Gajani e giunto alla sua 5ª edizione, in collaborazione quest’anno, come da statuto, con l’Accademia di Belle Arti di Bologna dove Carlo Gajani è stato per molti anni docente, viene attribuito a un diplomato del Biennio di Fotografia.
La finalità principale del Premio (dell’importo di Euro 2.000) è sostenere un giovane artista, contribuendo allo svolgimento di un periodo di residenza operativa all’estero e consentendogli in tal modo di approfondire e confrontare le proprie inclinazioni e i propri orientamenti nel campo della fotografia in una prospettiva internazionale. Al termine della residenza, il vincitore dovrà produrre uno o più lavori fotografici direttamente collegati a tale periodo. Almeno uno di questi lavori sarà donato dal vincitore all’Accademia di Belle Arti e alla Fondazione Carlo Gajani. Non ci sono restrizioni inerenti al tema dei lavori prodotti. Non sono previsti ulteriori contributi da parte della Fondazione per la realizzazione delle opere in questione.

1. L’Accademia di Belle Arti di Bologna, col sostegno della Fondazione Carlo Gajani, indice la 5ª edizione del “Premio Carlo Gajani”, destinato a diplomati del Biennio di fotografia negli a.a. 2016-17 e 2017-18 presso l’Accademia di Belle Arti o altre istituzioni di AFAM, segnalati dai docenti interessati.

2. La Commissione giudicatrice del “Premio Carlo Gajani” 2018, è costituita da:

  • Enrico Fornaroli – Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna;
  • Angela Zanotti Gajani – Presidente della Fondazione Carlo Gajani;
  • Paola Binante – Coordinatrice del Biennio di Fotografia e Docente di Fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna;
  • Davide Tranchina, Docente di Fotografia del Biennio di Fotografia, presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna;
  • Piero Casadei – Consigliere e Consulente per la fotografia presso la Fondazione Calo Gajani.

3. I candidati devono presentare:

  • Domanda di partecipazione indirizzata al Direttore dell’Accademia;
  • Curriculum vitae;
  • Copia della tesi;
  • Certificato di diploma;
  • Lettera di presentazione del docente che segnala il candidato;
  • Portfolio con almeno tre serie di lavori realizzati durante la frequenza all’Accademia o altra istituzione AFAM;
  • Progetto di residenza all’estero con indicazione delle finalità che il candidato si propone di realizzare. Non vi sono restrizioni né geografiche né culturali né tematiche rispetto ai luoghi dove il periodo di residenza verrà svolto.

4. Le domande, corredate dalla documentazione richiesta, dovranno pervenire entro il termine tassativo del 20 luglio 2018 [* EDIT: la scadenza del bando è prorogata al 3 settembre.] tramite spedizione postale con RR o deposito presso la Segreteria dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Entro il medesimo termine, i candidati dovranno dare notizia alla Fondazione Carlo Gajani dell’avvenuta spedizione o deposito tramite posta ordinaria o e-mail a: info@fondazionecarlogajani.it
Non saranno prese in considerazione le domande pervenute fuori dal tempo massimo indicato dal Bando o mancanti della documentazione richiesta.

5. Il giudizio della Commissione si baserà sulla valutazione della documentazione artistica e curriculare presentata, e sulla qualità e attendibilità del progetto di residenza proposto.
Dopo l’assegnazione del premio, la sede di svolgimento del progetto indicata nella domanda non potrà esser cambiata .
Il giudizio della Commissione è inappellabile e insindacabile.

6. Il vincitore del Bando sarà avvertito tramite e-mail dell’avvenuta selezione e avrà tempo cinque giorni da tale comunicazione per accettare il Premio, pena l’esclusione.

7. L’assegnazione del Premio avverrà nella sede dell’Accademia di Belle Arti nel mese di ottobre 2018.

8. In occasione di ArtCity 2019, la Fondazione Carlo Gajani ospiterà una piccola selezione dei lavori del vincitore realizzati prima della partecipazione al Bando e in considerazione dei quali è stato assegnato il Premio.