PROGRAMMA DELLE ATTIVITà 2018

La Fondazione Carlo Gajani si propone di realizzare nell’anno 2018 i seguenti progetti:

  • Dal 31 gennaio al 14 febbraio 2018, la Fondazione ospiterà la mostra segnalata da ArtCity-Arte Fiera 2018, “Pensieri da guardare. Le illustrazioni di Davide Bonazzi”. Nella medesima occasione uno spazio sarà riservato ad alcuni lavori realizzati da Zoe Paterniani, vincitrice del Premio Carlo Gajani 2017, 4° edizione.
  • Nella seconda metà di febbraio 2018, la Fondazione ospiterà una mostra fotografica di Daniele Casciari dal titolo Hic Sunt Leones.
  • La Fondazione ha approvato un progetto, presentato da Antonio Canovi, dal titolo Per un’arte affettuosa, Auto-ritratti bolognesi a Casa Gajani, che si articolerà in quattro incontri pubblici presso la sede della Fondazione, due nella primavera (16 marzo con Renato Barilli, 11 maggio con Giuliano Scabia) e due nell’autunno 2018, (25 settembre con Vincenza Scassellati, Barbara Ceciliato e Alessandra Scagliarini, 12 ottobre con Piero Casadei).
  • La Fondazione parteciperà a Fotografia Europea, circuito off, Reggio Emilia, 20 aprile-12 maggio 2018, presso la libreria antiquaria I libri di Sam, con una mostra degli scatti inediti di Carlo Gajani durante le manifestazioni del 1977 nelle strade di Bologna, a cura di Antonio Canovi.
  • Una selezione delle fotografie del Movimento ’77 di Carlo Gajani sarà esposta a Parigi in una mostra dal titolo Le long ’68 de l’Italie , dal 16 maggio al 5 giugno 2018 nello spazio della Libreria/Galleria Italiana .
  • Per l’intero mese di ottobre 2018, la Fondazione parteciperà a “Fotografia in Rocca”, a Bazzano di Valsamoggia, con una mostra dei nudi fotografici di Carlo Gajani, in collaborazione con la Fondazione Rocca dei Bentivoglio e il Circolo di Fotografia di Bazzano.
  • La Fondazione partecipa, insieme al Comune di Zocca e alla Cooperativa Leone Rosso di Aosta, a un progetto che coinvolge due classi di 5a elementare e due classi di 1a media di Zocca (oltre alla partecipazione di due ragazzi rifugiati e ospitati nel Comune), dal titolo “Negli occhi del paesaggio. La terra, gli uomini, il mondo”, a partire dalle fotografie delle vecchie case dell’Appennino realizzate da Carlo Gajani, e pubblicate nel volume Case con gli occhi, Zeledizioni 2017.
  • Prosecuzione dell’intervento di riordino e inventariazione dell’Archivio Carlo Gajani, per la futura pubblicazione dell’inventario descrittivo nel portale “archIVI” nell’ambito del progetto “Una città per gli archivi” promosso dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.